Home Page
Avvisi meteo
Bollettino di Vigilanza
 
IL SERVIZIO DI PROTEZIONE...
COME SI DIVENTA VOLONTARIO
POLO PROVINCIALE DI PROTE...
ABRUZZO - SISMA APRILE 2009
G.E.V. (Guardie ecologich...
GEV SEZIONE ORE MENSILI
 
Accedi all'area corsi
Corso di base A.I.B.
Corso di Elitrasporto
Corso di Fuoristrada
Corso di Primo Soccorso
Corso di Base II Livello
Corso di Base P.C.
Retraining di Primo Socco...
Retraining Guida Fuoristr...
Corso per l'uso dei Carre...
Corso per l'uso dei Minie...
Retraining MINIESCAVATORI
Retraining CARRELLI ELEVATORI
 
SOCCORRITORI MONTEBELLO, ...
RADIO MARCONI CB La Spezi...
VIGILI DEL FUOCO, Organiz...
ARGO, Gruppo cinofilo vol...
A.R.I. Associazione Radio...
HERMES Radio Club, Associ...
LUNEZIA, Gruppo di Protez...
VIGILI DEL FUOCO DEL CORP...
COORDINAMENTO Provinciale...
LA FENICE, Gruppo di Prot...
GEV La Spezia Associazion...
BELASO Gruppo di Protezi...
PROCIV ARCI VAL DI MAGRA,...
RINALDO ENRICO, Associazi...
RADIO MARCONI CB
ANA Associazione Nazional...
PEGASUS
 
CASTELNUOVO MAGRA Gruppo ...
FOLLO - Gruppo Comunale d...
VEZZANO LIGURE Gruppo Com...
PIGNONE Gruppo Comunale d...
MONTEROSSO Gruppo Comunal...
AMEGLIA Gruppo Comunale d...
SANTO STEFANO MAGRA Grupp...
BEVERINO Gruppo Comunale ...
SPEZIA Gruppo Comunale di...
ORTONOVO Gruppo Comunale ...
PORTO VENERE Gruppo Comun...
 

ABRUZZO - SISMA APRILE 2009

All’indomani del sisma, migliaia di volontari sono partiti da tutta Italia per portare aiuti e soccorso alla popolazione dell’Aquila e dei paesi circostanti, l’area più duramente colpita dalla scossa che alle 3.32 del 6 aprile ha spezzato tante vite umane ed ha distrutto interi centri abitati.
Anche dalla Liguria è partita subito una Colonna Mobile, formata da 100 volontari, 25 dei quali provenienti dalla provincia spezzina. Il contingente è stato inviato a Tione degli Abruzzi, un paesino in provincia dell’Aquila, a circa 700 metri slm, dove si è occupato di prestare il primo soccorso alla popolazione e di allestire un campo per garantire almeno una tenda a chi non ha altro posto dove rifugiarsi.

Operazioni complesse, sia per quello che concerne l’aspetto tecnico, dovendo lavorare sotto la continua minaccia di scosse incessanti, con temperature basse e condizioni meteo spesso avverse, sia per l’aspetto umano, trovandosi di fronte a persone davvero disperate. Un lavoro, quindi, molto complesso, ma fatto con competenza e soprattutto con il cuore.
"Ho voluto stringervi la mano ad uno ad uno - ha detto emozionato Fiasella ai volontari rientrati in città dopo una settimana di lavoro incessante in Abruzzo - per esprimere non solo il mio ma il ringraziamento di tutti cittadini per il coraggio e la dedizione che dimostrate in ogni situazione critica in cui intervenite. Quello che fate è straordinario e la Provincia appoggerà sempre più le attività e il ruolo della Protezione Civile, supportandola nell'organizzazione e nelle necessità che si paleseranno. Siete davvero un orgoglio per la nostra comunità."
Orgoglio condiviso da tutta la città e da tutta Italia nei confronti di chi non ha esitato, neppure in questo caso, a mettere a rischio la propria vita per cercare di salvarne altre e per portare sollievo a chi, in pochissimi secondi, ha perso tutto e soprattutto, in molti casi, ha perso gi affetti più cari.

Superata la prima emergenza, non si ferma l’impegno del Corpo di Protezione Civile della Spezia nelle aree colpite dal sisma: in Abruzzo, infatti, si trovano altri volontari, avvicendatisi a quelli partiti all’indomani della scossa, ed anche alcuni tecnici verificatori ai quali spetta il compito di esaminare i singoli edifici e valutarne l’agibilità.

Queste foto testimoniano la situazione in cui versa la popolazione abruzzese ed il lavoro dei soccorritori.

 
Fotogallery
La tendopoli allestita dalla Protezione Civile della Liguria
Provincia della Spezia, via Vittorio Veneto,2 La Spezia - 19124 P.I. 00218930113 | Cookie Policy
Sun times
Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!